Giorgio La Malfa sul Mattino del 3 agosto 2017, "Perché l'Italia ha il coltello dalla parte del manico"

di Giorgio La Malfa - 03/08/2017 - Politica estera
Giorgio La Malfa sul Mattino del 3 agosto 2017, "Perché l'Italia ha il coltello dalla parte del manico"

Credo che il Presidente francese Macron stia cominciando a constatare è relativamente facile raccogliere voti facendo promesse a tutti, ma che poi, una volta vinte le elezioni, i nodi vengono al pettine.

Durante la recente campagna elettorale, Macron era riuscito in una specie di gioco di prestigio: aveva inseguito fin dove era possibile la signora Le Pen sul terreno del nazionalismo, ma nello stesso tempo era riuscito a dare l'immagine di un presidente europeista, deciso a rilanciare il ruolo della Francia nella costruzione europea.
In poche settimane l'immagine europeista - almeno per quanto riguarda i rapporti con il nostro Paese - si è dissolta ed è emerso un volto diverso che, lo diciamo con chiarezza, non ci piace affatto.

Abbiamo dovuto prendere atto della totale mancanza di solidarietà nei confronti dell'Italia sul problema dell'immigrazione dall' Africa. Abbiamo assistito a un ingresso goffo, sgarbato e probabilmente in prospettiva dannoso - come quello del suo predecessore nei confronti del problema Gheddafi- nelle questioni in teme della stabilità della Libia. E, ovviamente, abbiamo dovuto fare i conti, nella questione del Cantiere Saint-N azaire, con un voltafaccia del governo francese rispetto un accordo fra Fincantieri e Cantiere Saint -Nazaire che aveva avuto l'assenso del governo precedentemente in carica. N on è il caso di parlare di una delusione, perché, non scambiando le note della Nona di Beethoven per un impegno politico serio e maturo, aspettavamo i fatti prima di fare le nostre prime valutazioni...

http://aoload.com/ - http://benidilusso.com/ - http://pcwatchtv.com/ - http://siemensfreaks.com/