L'Italia e il carbone del XXI secolo

di F.U.L.M. - 22/12/2009 - Politica interna
L'Italia e il carbone del XXI secolo
VIDEO - Nell'ambito dei seminari inerenti al "Progetto Energia" organizzati dalla Fondazione Ugo La Malfa, il 25 novembre scorso si è tenuto nella sede FULM di via S. Anna 13  in Roma, l'incontro intitolato "L'Italia e il carbone del XXI secolo".

Salvatore Toriello, FULM - Progetto energia

C'è futuro per il carbone?

Pietro Barbucci, Enel - Divisione Ingegneria e Innovazione

Dal carbone pulito alle emissioni zero


Il carbone è il combustibile più abbondante, più facilmente estraibile, meglio distribuito nel mondo, il più economico. Ma è anche inquinante sia per le polveri sia da un punto di vista chimico a causa dell'ossido di zolfo, sia per l'emissione di CO2. A causa di questi inconvenienti, l’utilizzo del carbone per la produzione di energia elettrica ha incontrato una crescente ostilità soprattutto nei Paesi con maggiore coscienza ambientalista.

La ricerca ha sperimentato però le tecnologie per risolvere gli inconvenienti del carbone e consentirne una utilizzazione compatibile con i più rigorosi standard di tutela ambientale.

Durante l'incontro, presenti  
Giorgio La Malfa e Salvatore Toriello della FULM, Pietro Barbucci (Enel Ingegneria e Innovazione), Gualtiero Bellomo (Ministero dell’Ambiente, della tutela del Territorio e del Mare), DavideTabarelli (Nomisma Energia), Marcello Capra (Ministero dello Sviluppo Economico), Giuseppe Zollino (Università di Padova) e Ennio Fano (Enel), il protagonista è stato appunto il carbone: quanto ce n’è nel mondo? Dove si trova? Come si evolve il suo prezzo? Quali sono le più aggiornate tecnologie disponibili per una sua utilizzazione “pulita”? Ma soprattutto, può costituire un'alternativa valida alle altre fonti di energia?

Nei video che seguono potete vedere gli interventi introduttivi di La Malfa e Toriello e l'intervento di Pietro Barbucci. In allegato invece le slides della presentazione del professor Davide Tabarelli.
 

 In collaborazione con

http://aoload.com/ - http://benidilusso.com/ - http://pcwatchtv.com/ - http://siemensfreaks.com/