L'inserimento delle banche italiane nel sistema euro

03/03/2014 - In Fondazione
L'inserimento delle banche italiane nel sistema euro

Il 10-2-1997, la Fondazione Ugo La Malfa, allora Istituto, pubblicava un rapporto scritto da Enrico Cuccia che usciva anonimo dal titolo “L’inserimento delle banche italiane nel sistema europeo”.

Nell’introduzione scrivevo che era indispensabile affrontare “il tema del riassetto complessivo nel sistema creditizio italiano in una prospettiva europea” e aggiungevo che lo studio tratteggiava “le linee di una organizzazione di vasto respiro del comparto bancario del Paese” e che in questo quadro si poneva “il problema dell’assetto proprietario della Banca d’Italia”.

Questo studio, che è tutt’ora di grande interesse perché contiene ad esempio una stima del valore della Banca d’Italia, un argomento tornato d’attualità negli ultimi mesi, era stato scritto da Enrico Cuccia, il quale aveva accettato che venisse pubblicato dall’Istituto Ugo La Malfa, chiedendo soltanto che si tacesse il nome dell’autore. Quando lo studio venne presentato dal presidente dell’Istituto Franco Cingano e da me, ci fu un’enorme attenzione della stampa e, credo, una notevole irritazione sia in Banca d’Italia che al Ministero del Tesoro, Nessuno però, contrariamente a quello che io mi ero aspettato, sospettò che dietro quell’analisi, che risaliva agli anni ‘30 vi fosse, o vi potesse essere, Enrico Cuccia.

Molti anni dopo la sua scomparsa, nel 2007, mi son sentito libero di rivelare chi era stato l’autore del Rapporto, che oggi può essere liberamente consultato nell’archivio storico di Mediobanca MBRES: http://www.archiviostoricomediobanca.mbres.it/.

Giorgio La Malfa

In allegato il pdf dell'articolo.

 

 

 

 

http://aoload.com/ - http://benidilusso.com/ - http://pcwatchtv.com/ - http://siemensfreaks.com/