Il pensiero di Keynes nell’Europa e nel mondo di oggi

 All’indomani della caduta del Muro di Berlino sembrava che la democrazia politica e il sistema di mercato avessero vinto la sfida, grazie a un capitalismo riformato dalla sicurezza sociale, dall’azione dei sindacati, dalle politiche keynesiane per la piena occupazione. In realtà, il mercato senza correttivi è tornato ad essere dominante, fino alla crisi del 2008.  

Oggi si ripropone l’esigenza di un’azione consapevole della politica economica. Il libero mercato resta motore indispensabile, ma la disoccupazione, la distribuzione squilibrata dei redditi, la debolezza delle strutture sociali e la rivoluzione industriale legata all’information technology impongono una riflessione sul rapporto fra mercato e azione pubblica.  

Al dibattito sono intervenuti
Romano Prodi, Ignazio Visco, Giorgio La Malfa, Franco Bruni.

Fondazione Ugo La Malfa

Via di Sant'Anna 13 - 00186 Roma
06 683 00 795 / 06 683 015 67
info@fulm.org