• Economia
  • Perché il rublo per ora non crolla

Perché il rublo per ora non crolla

29 Marzo 2022

di Giovanni Farese

Alla lunga in una guerra contano più le riserve ufficiali (oro e attività in valuta pregiata) che i riservisti. Se la moneta crolla, e per difenderla le riserve si assottigliano, (quasi) tutto è perduto.

Nel 2014 un dollaro si scambiava contro 30 rubli. A metà febbraio ce ne volevano 80. Due settimane fa 140. Oggi circa 100. Perché dunque, se le sanzioni stanno funzionando, il rublo non continua a rovinare, come pure aveva iniziato a fare? Perché il suo prezzo riflette in misura crescente azioni, condizioni e decisioni amministrative e politiche, e in misura calante le forze di mercato, cioè in altre parole non è più un prezzo di mercato.

Vi sono, in essenza, cinque ragioni: tre sono interne e due esterne, di cui una legata all’atteggiamento dell’Occidente e una a quello della Cina. Alcune sono basate su fatti, altre […]

Vai all’articolo https://www.ilcommentopolitico.net/post/perché-il-rublo-per-ora-non-crolla

Le ultime da Prima Pagina

Fronteggiare l’inflazione
24 Novembre 2022
di Giovanni Farese Dopo decenni di bassa marea – qualche anno fa il problema era la deflazione, che è un male altrettanto insidioso – l’inflazione ha rialzato la testa, attestandosi a livelli sconosciuti dagli anni Settanta e inizio anni Ottanta. L’in
Divulgazione scientifica, un altro modo è possibile?
20 Novembre 2022
di Giulia Di Bartolomei Quando ero bambina, il venerdì sera era un rituale: pesce e verdure per cena e poi tutti in salotto, allo scoccare della sigla di Super Quark, sulle note di Johann Sebastian Bach, ad ascoltare Piero Angela, il padre della scienza racco
La guerra ibrida e il piano energetico in Francia
19 Novembre 2022
di Giovanni Caracciolo PARIGI - A poco meno di un anno dalla deflagrazione che ha sconvolto il panorama mondiale, sovvertendo la linea di tendenza sostanzialmente virtuosa consolidatasi negli ultimi decenni di pace del precedente millennio, tutti (o quasi) gli
I mondiali in Qatar e la partita dei diritti umani
16 Novembre 2022
di Piero Valesio All’inizio fu “Die Gelbe Wand”, il muro giallo: la curva del Borussia Dortmund, squadra tedesca di una città dalle grandi tradizioni industriali. Il Wand è stato il primo a schierarsi apertamente a favore del boicottaggio di Qatar 2022

Fondazione Ugo La Malfa

Via di Sant'Anna 13 - 00186 Roma
06 683 00 795 / 06 683 015 67
info@fulm.org