• Economia
  • L’attualità della Nota Aggiuntiva

L’attualità della Nota Aggiuntiva

23 Maggio 2022

Il 22 maggio 1962, sessanta anni fa, veniva presentata al Parlamento la Nota aggiuntiva alla Relazione generale sulla situazione economica del Paese per il 1961, predisposta dall’allora ministro del Bilancio Ugo La Malfa.

Nel rileggere quel documento a distanza di molti decenni ed alla luce delle vicende successive dell’economia italiana, non si può non essere colpiti dalla sua lungimiranza ma anche dalla sua attualità.

“L’economia italiana – si leggeva in apertura della Nota – è stata caratterizzata, anche nel 1961, dal permanere di un elevatissimo ritmo di accrescimento, con un saggio financo superiore a quello degli anni scorsi.” E tuttavia – proseguiva – “le pur notevoli capacità di crescita dimostrate dall’economia italiana non ci consentono di raffigurare il nostro ulteriore sviluppo economico come un movimento automatico destinato a continuare, senza contraccolpi che possono porre in pericolo anche alcuni risultati recentemente conseguiti. La politica economica deve perciò darsi carico della predisposizione di tutti quei mezzi atti a rendere stabile il processo di sviluppo.”

Vai all’articolo https://www.ilcommentopolitico.net/post/attualità-della-nota-aggiuntiva

Le ultime da Prima Pagina

Dopo la sentenza americana: il rischio del contagio
27 Giugno 2022
di Silvia Di Bartolomei La sentenza della Corte Suprema americana che abolisce il diritto federale all’aborto e autorizza ogni singolo Stato a disciplinare la materia, è esplosa venerdì 24 giugno con la forza di una bomba. Sebbene già annunciata con una
5xMille
27 Giugno 2022
Sostenere liberamente la Fondazione Ugo La Malfa onlus significa contribuire a: mantenere viva la storia del pensiero laico-democratico-repubblicano;conservare il patrimonio librario;proseguire la catalogazione dei volumi della nostra Biblioteca; delle riviste
Perchè il ruolo dell’Italia è determinante
27 Giugno 2022
di Giorgio La MalfaIl Mattino, 26 giugno 2022 Cari amici, penso da qualche tempo che l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia abbia un obiettivo più ampio e cioè che essa punti a provocare una frattura in seno all'Europa fra i Paesi che considerano la
Francia, il rischio dell’ingovernabilità
24 Giugno 2022
Lettera d Parigidi l'Abate Galiani I risultati definitivi delle elezioni legislative e la frantumazione della rappresentanza parlamentare (pur non inattesa) formano oggetto, sin dal “day after”, di attoniti commenti e di analisi catastrofiste di tutti i co

Fondazione Ugo La Malfa

Via di Sant'Anna 13 - 00186 Roma
06 683 00 795 / 06 683 015 67
info@fulm.org